Passaggio Generazionale: cosa i numeri e i libri non ci dicono!

Passaggio-generazionale

Durante la mia carriera ho assistito personalmente ad alcuni passaggi generazionali ed ora, da consulente, ho la fortuna di aiutare molti imprenditori in questa delicata fase che, prima o poi, l’azienda si trova ad affrontare.

Infatti, il tessuto delle imprese italiane è composto prevalentemente da PMI.

Se entriamo nello specifico:

  • Il 92% delle imprese italiane è di carattere familiare;
  • Il 50% delle imprese familiari italiane scompare alla seconda generazione e solo il 15% supera la terza;
  • Al vertice del 53% delle aziende italiane ci sono imprenditori con più di 60 anni di età;

Risulta, pertanto, evidente che le criticità del passaggio generazionale e della conseguente continuità non sono affatto trascurabili anzi sono DECISAMENTE le principali da affrontare.

Molto spesso ci si aspetta che mettendo a posto i numeri, quali ad esempio le quote societarie, oppure stabilendo una equa suddivisione dei ruoli tra fratelli e cugini, oppure affidando il ruolo di Direttore Generale al più grande tra i fratelli e i cugini, tutto possa andare a posto meravigliosamente e la transizione tra una generazione e l’altra avvenga per “magia”.

Mi dispiace deludervi, ma questi aspetti, se pur importanti, non risolvono il problema.

Dietro un passaggio generazionale ci sono molteplici aspetti da esaminare.

Bisogna pianificare per tempo ed attuare un vero e proprio processo interno che porti a salvaguardare il valore della famiglia, i rapporti tra i componenti e predisporre l’azienda, attraverso una corretta organizzazione ed innovazione dei processi, ad affrontare le sfide future del mercato.

Tutto questo però non può essere standardizzato perché ogni impresa è diversa e sono diverse anche le relazioni tra quest’ultima e le famiglie che l’hanno fondata e all’interno delle famiglie stesse.

Se sei anche tu in questo delicato momento e desideri essere aiutato a costruire il futuro della tua azienda, non esitare a contattarci!

Michele Roncone, consulente senior OSM Partner Bari