Marketing senza avere esperienza!

Marketing senza esperienza

Il marketing migliore è quello che non sembra marketing.

Tom Fishburne

Marketing, parola all’ordine del giorno in tutte le conversazioni di business e non.
Ma sappiamo davvero cos’è il marketing e qual è la sua funzione?

Ecco a te tutto quello di cui hai bisogno per fare marketing senza avere esperienza.


Si parla di marketing per inserire un prodotto o servizio sul mercato in modo da conseguire il massimo dei profitti. Nello specifico si intende la partecipazione ad un mercato.
Ed è proprio il mercato la base di tutto!

Marketing, come iniziare.

Il primo passo da muovere nel mondo del marketing è quello di avere ben chiaro il proprio mercato. Infatti, uno studio del 2018 dimostra che il 42% delle aziende chiude per l’assenza di uno specifico mercato di riferimento!

Come si fa ad aver un chiaro target?

Forse questo potrebbe essere il passaggio più difficoltoso per la maggior parte degli imprenditori che si occupano di marketing senza avere esperienza. E’ vero, il mercato è cambiato molto negli anni, ma individuare il target non è così complicato come può sembrare. A differenza del passato in cui il target era “uomo” – “donna” – “età” ecc, oggi abbiamo bisogno di informazioni diverse. Oggi il cliente target è trasversale. Quindi dobbiamo pensare:

  • quale problema vuole risolvere il mio cliente?
  • quale beneficio ricerca?

Più saremo accurati nella risposta più il nostro target sarà chiaro.

Questo è il passaggio più importante, è la base di tutte le attività successive.

Qual è il secondo passaggio?

Dopo aver identificato il proprio target, si procede con l’analisi dei competitor.
In realtà… sono degli alleati! SI! Hai letto bene! Alleati perché ci aiuteranno a capire su cosa ci dobbiamo concentrare per differenziarci.
Ma andiamo nello specifico. Noi ed i nostri competitor offriamo prodotti e servizi simili. Cosa possiamo fare per distinguerci? La risposta è offrire servizi che il competitor non offre, ma che il cliente target richiede. Oppure modificare i servizi esistenti, sempre in base alle richieste della clientela.

Come sappiamo cosa vuole il nostro cliente?

Semplice, basta effettuare un sondaggio! Nel sondaggio capiremo quali sono le sue necessità e creeremo servizi e prodotti ad hoc. Potremo anche effettuare delle vere e proprie prove sul campo dai nostri competitor, così da avere un giudizio oggettivo e differenziarci su basi solide.

In questo modo ognuno avrà una specializzazione! Niente più competitor, ma alleati.
“E se un giorno qualcuno dovesse copiare i miei servizi?” Bene! Vuole dire che avremo fatto un ottimo lavoro.
Ed essendo sempre in ascolto del cliente avremo già creato qualcosa di nuovo. E questo è il segreto per chi si occupa di marketing senza avere esperienza.

Marketing senza soldi

Un errore che potremmo commettere quando ci occupiamo di marketing senza avere esperienza è quello di pensare che serva un grande investimento. La maggior parte delle attività possono essere svolte a costo zero. Vediamo nel dettaglio di cosa possiamo occuparci ogni mese.
Come prima attività troviamo i social. La presenza sui social (Facebook, Instagram, Linkedin, TikTok, YouTube, ecc) è gratuita. E’ fondamentale non avere dei periodi di assenza.
Dei validi strumenti che ci aiutano in questa attività sono ad esempio PostPickr  o Facebook stesso.

Ma oltre ai social ci sono anche altri strumenti. Uno di questi sono l’invio di mail (email marketing) e gli articoli di blog sul proprio sito. Uno strumento gratuito utile per l’invio massimo di mail è MailChimp. Anche Whatsapp e Telegram hanno la loro funzione! Hai mai pensato di creare dei gruppi o delle apposite liste di contatti in cui inviare informazioni, promozioni, ecc?

Ed ecco lo strumento più importante di tutti: il database. Un archivio di informazioni. Una miniera d’oro che fornirà lavoro per anni. All’interno inseriremo le informazioni necessarie per mantenerci in contatto con il nostro target. Ad esempio, nomi, numeri di telefono, indirizzi mail, ecc dei clienti, ex clienti e di coloro che hanno richiesto informazioni e che, per un motivo o un altro, non  hanno acquistato. Il database ci servirà per inviare newsletter, messaggi e perché no, effettuare anche delle chiamate.

Ultimo, ma non per importanza, il marketing che tutti i collaboratori effettuano senza saperlo. Ogni persona, dentro e fuori l’azienda fa marketing. Lo fa rispondendo al telefono, accogliendo i clienti in ufficio o in negozio. Anche rispondendo in un certo modo ad una mail di lamentela, postando sui social quanto sia felice del lavoro che fa.
In ogni momento della giornata facciamo marketing per la nostra attività, spesso non lo sappiamo.

I 5 Errori da non commettere con il marketing

Svolgere attività di marketing è interessante e motivante, ma dobbiamo fare attenzione a non commettere questi errori:
1. Quantità vs Qualità. Soprattutto in un primo momento, dobbiamo preferire la quantità di canali coperti e di informazioni inviate, rispetto alla qualità. Abbiamo tutto il tempo per dedicarci alla parte estetica.
2. Non avere una strategia ben chiara. Cosa vogliamo raggiungere? Come dobbiamo fare per raggiungere gli obiettivi? 
3. Investire con leggerezza. I video con effetti speciali sono molto belli, ma non servono alla nostra strategia… possiamo farne a meno.
4. Periodi di assenza. Sapevi che le aziende che durante la pandemia hanno pubblicato sui social sono quelle che hanno fatturato di più alla riapertura? Pensaci.
5. Follow Up. Non demordere se non vendi subito! Inserisci il contatto nella mailinglist, nel gruppo whatsapp e continua a fornire informazioni di valore. Non lo dimenticherà.

Vuoi scoprire di più sul marketing? Compila il form qui sotto!

    * Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa ai sensi dell’Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.


    * Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalita’:

    Finalita’ 3.1

    Finalita’ 3.2